Prendersi cura di sé per cantare meglio

cantare meglio per prendersi cura di sé

Viviamo in un mondo frenetico che spesso ci impedisce di concederci il tempo necessario per ascoltare il nostro corpo e la nostra mente. Siamo bombardati da immagini che ci spingono verso ideali estetici e salutistici, eppure non abbiamo il tempo di leggere un libro, ascoltare una canzone senza fare altro o persino andare al bagno senza rispondere a messaggi importanti. In questo mondo che corre così veloce, dove siamo finiti noi? Il corpo, la mente urlano, e fanno di tutto per farsi sentire, ma noi presi dalla frenesia del tutto li ignoriamo.

Il canto come via di consapevolezza

In questo contesto il canto si può porre come uno strumento virtuoso che può aiutarci a riconnetterci con alcune parti di noi.

Sembra quasi ovvio che prendendosi cura di noi stessi possiamo migliorare il nostro modo di cantare, ma pochi pensano a quanto cantare possa portarci a migliorare noi stessi.

Il rapporto tra benessere e voce è davvero complesso. Mangiare in modo adeguato, fare attività fisica, avere uno stato di salute anche mentale ottimale fa sì che il nostro strumento possa potenzialmente suonare una meraviglia; allo stesso modo cantare in situazioni precarie di salute, magari anche in un momento emotivamente impattante dovrebbe renderci un suono sgradevole e non congeniale al canto corretto. Eppure, quante persone sane, con voci perfette non riescono a comunicare niente, e quante volte voci disfoniche ci colpiscono direttamente allo stomaco suscitando emozioni indescrivibili?

È palese di come sia una situazione che l’altra siano insostenibili per un cantante e purtroppo frutto di uno stesso problema: la mancanza di ascolto.

L’ascolto e la sua importanza

Cosa potremmo mai fare se solo ci ascoltassimo veramente?

Il canto è propriocezione. Non è uno strumento che abbiamo davanti come un pianoforte o una chitarra, ma qualcosa che non siamo in grado vedere e che possiamo vivere soltanto ascoltandoci, abbracciando le nostre emozioni, il mio, la mente.

Come pensate che sia possibile cantare senza ascoltare?

Come possiamo pensare di intonare correttamente una nota se non abbiamo tempo di praticare, di ricercare brani diversi da quelli a cui siamo abituati, e soprattutto come possiamo comunicare qualcosa di noi se non abbiamo idea di che cosa vogliamo dire?

Il canto ci invita a esplorare la voce, a scoprire le nostre sfumature timbriche, ci invita anche a osservarci, a guardare il nostro mondo interiore ma dobbiamo essere disponibili a osservarlo, sennò il nostro suono sarà sempre solo un involucro bellissimo ma vuoto, o qualcosa di meraviglioso che si sgretola con il tempo perché la scatola è troppo fragile.

Quindi…

Prenditi cura di te per cantare meglio

Per migliorare la tua capacità di cantare, è importante prendersi cura di te stesso. Mangiare in modo adeguato, fare attività fisica, avere a cuore la propria salute mentale, ascoltare le proprie emozioni può fare la differenza nel tuo canto.

Canta per prenderti cura di te

Cantare è una forma di espressione che permette di liberare le emozioni e lo stress accumulato, aiutando a ridurre la tensione e l’ansia. Inoltre, il canto può aumentare la produzione di endorfine, il che può portare a una sensazione di benessere generale e migliorare l’umore, quindi perché non iniziare?

Ascoltati

Il canto è propriocezione. L’auto-osservazione e l’auto-riflessione aiutano a capire meglio come la tua voce risponde alle emozioni e come il canto faciliti l’espressione di sé. La pratica è fondamentale e ricordati, se lo ritieni opportuno, di farti accompagnare da un professionista in questo percorso.

Esplora la tua voce

Sperimenta, gioca, divertiti. Prova diversi stili di canto, dedica del tempo all’improvvisazione vocale e cerca di essere aperto e disponibile anche a tutti quei suoni che normalmente non ti piacciono, se sono lì c’è un motivo, prova ad accoglierli.

Restiamo in contatto

Se vuoi avere maggiori informazioni sui i miei corsi privati e sul diploma accademico in canto moderno VES® contattami!

    Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali